LETTERATURA
LA “COMMEDIA UMANA” DI GIOVANNI BOCCACCIO: IL DECAMERONE
IL RUOLO DELLA FORTUNA NELLE VICENDE UMANE
ANDREUCCI DA PERUGIA (II, 5) E MASETTO DA LAMPORECCHIO (III, 1)

Relatore: ALDO MARIA COSTANTINI

La Fortuna è la prima grande forza con cui si misura l’uomo: La seconda e la terza giornata del Decameron raccolgono novelle che vedono l’uomo subire i rovesci e i successi decretati dalla Fortuna senza potersi in alcun modo opporre (seconda giornata) o assecondare abilmente le opportunità offerte dalla Fortuna stessa (terza). Andreuccio da Perugia è uno dei personaggi più famosi del libro e la sua avventura quasi un romanzo di formazione.