IL GIORNO DEL RICORDO E IL MONDO DELLA SCUOLA
L’ESODO GIULIANO DALMATA

Intervengono: Alessandro Cuk, Presidente ANVGD Venezia,
Luisella Pavan-Woolfe, Direttrice Consiglio d’Europa Sede Italiana – Venezia,
Laura Besio, Assessore alle Politiche Educative Comune di Venezia,
Elena Donazzan, Assessore all’Istruzione Regione Veneto,
Italia Giacca, Coordinatrice ANVGD Veneto
A cura di: Associazione Venezia Giulia e Dalmazia – Comitato di Venezia
In collaborazione con Consiglio d’Europa Sede Italiana – Venezia

Il Giorno del ricordo, celebrato il 10 febbraio di ogni anno, vuole conservare e rinnovare la memoria della tragedia dell’esodo di istriani, fiumani e dalmati italiani dalle loro terre e delle vittime delle foibe, durante la seconda guerra mondiale e nell’immediato secondo dopoguerra (1943-1945).
La data prescelta è il giorno in cui, nel 1947, furono firmati i trattati di pace di Parigi, che assegnavano alla Jugoslavia l’Istria, il Quarnaro e la maggior parte della Venezia Giulia, in precedenza facenti parte dell’Italia.