LETTERATURA E CINEMA
ALBERTO MORAVIA E LA CRISI ESISTENZIALE DELLA SOCIETA’ BORGHESE

Relatore: SILVIA RIZZO

3 incontri + Film

Moravia è un autore nelle cui opere l’analisi esistenziale e quella socio-culturale si intrecciano, mettendo in evidenza la condizione di degrado, di meschina e indegna commedia della vita. Su questo sfondo si stagliano alcuni personaggi emblematici di questa condizione: da un lato Michele e Carla, i giovani protagonisti de Gli indifferenti che nel loro percorso di maturazione testimoniano l’assenza di valori etici e la mediocrità e la noia delle loro vite; dall’altro Agostino, protagonista dell’omonimo romanzo, che, personaggio alienato e frustrato, ci fa assistere al passaggio dall’età infantile all’adolescenza sperimentando, come rito di iniziazione, il sesso che sarà la cifra di buona parte dell’opera moraviana, espressione dell’inerzia morale, della passività esistenziale e della superficialità con cui la società borghese si pone nei confronti dei problemi dell’esistenza.
FILM: “Gli indifferenti” per la regia di Leonardo Guerra Seragnoli. (2020)