LETTERATURA
LA “COMMEDIA UMANA” DI GIOVANNI BOCCACCIO: IL DECAMERONE
DONNE INNAMORATE, DONNE FELICI E DONNE SFORTUNATE. GHISMONDA (IV,1) E CATERINA (V,4)

Relatore: ALDO MARIA COSTANTINI

La seconda forza che domina la vita dell’uomo è l’Amore e quindi le grandi protagoniste sono le donne, che del Decameron sono anche le dedicatarie, visto che il libro è stato scritto a loro consolazione e salvamento (e Boccaccio si è così meritato l’appellativo di femminista ante litteram). Nella quarta giornata trovano spazio gli amori infelici che hanno un finale tragico con la morte degli amanti, nella quinta gli amori hanno invece il consueto lieto fine.